/SiteCollectionImages/VPC/History/566x228/1995.jpg

1995 - Volvo Penta EDC

L’elettronica diventa una condizione


Introdotta nel 1995, l’EDC Volvo Penta è il primo sistema elettronico di controllo diesel marino. Sviluppato da Volvo Penta e montato sul motore in produzione, non offre solamente un nuovo livello di prestazioni, ma porta l’affidabilità e la sicurezza ad un livello nuovo. Il sistema EDC è stato sviluppato da Pelle Nestvall che nel 1996 è stato premiato con il ”Volvo Technical Prize”.

”Un dibattito molto acceso per i motori diesel è l’affidabilità che offrono, importante in molte situazioni. Durante la progettazione per lo sviluppo del sistema EDC ci focalizziamo molto sugli aspetti dell’ affidabilità e sicurezza del sistema” – dice

Pelle Nestvall.

L’unità di controllo EDC è un sistema montato sui motori. Per fare fronte alle condizioni rigide del mare è prodotto in plastica poliuretano e messo in pressofusione dentro un contenitore di alluminio di alta qualità.

Ogni connesione è protetta contro qualsiasi tipo di cortocircuito. Il fatto che l’unità di controllo sia montata sul motore fa si che il motore stesso sia facile da installare. L’intero sistema è costruito su attacchi di cavi senza la necessità di un rapporto meccanico. L’installazione di più timonerie è molto facile, fino ad otto postazioni possibili. ”Abbiamo appositamente costruito il sistema in modo che potesse copiare il funzionamento meccanico. In quel senso chi comanda si sente confortato dalla consapevolezza dell’elettronica che migliora le prestazioni, da stabilità a bassi giri, risposta veloce in accelerazione, piuttosto che gestire il motore in modo differente. L’unica cosa che qualcuno di molto percettivo noterà è un tempo leggermente più lungo nell’avviamento. Questo perchè il motore fa alcuni giri in più per pre-riscaldare la camera di combustione . Si ha uno start-up lento e praticamente senza emissioni di idrocarbonio”.   

Il sistema EDC e l’unità ci controllo monitorano costantemente lo stato del sistema motore. Se qualcosa va storto, chi guida è avvisato da una luce ad intermittenza sul pannello di controllo. Tutte le informazioni sono all’interno del sistema e possono essere visualizzate su richiesta usando una chiave speciale. ”Il sistema conserva valori fino a otto dei maggiori parametri, fornendo informazioni tecniche credibili, come per esempio quanto il motore ha girato a vuoto e se l’istallazione necessita di essere modificata. Tra le altre informazioni l’addetto alla manutenzione può appurare se la capacità di raffreddamento è adeguata, se l’aria fornita è sufficiente, e se le eliche combaciano perfettamente”.

 

La tecnologia dell’EDC Volvo Penta

L’EDC lavora con un processo di sistema centrale elettronicamente controllato che riceve dati da vari sensori localizzati in punti chiave dentro il regime operativo del motore.


L’informazione passa in continuazione in un impianto computerizzato, che determina la quantità precisa di carburante rilasciato in ogni momento, elaborando dati sulla variazione della temperatura, pressione dell’aria e altri fattori che contribuiscono ad ottimizzare l’efficienza del motore.

Nessuna connessione via cavo. I cavi convenzionali installati nei sistemi tradizionali sono sostituiti da cablaggi elettrici per il cambio e acceleratore. Anche la scatola del cambio opera elettronicamente per trasferire delle informazioni piu precise. Per utilizzare i comandi di controllo è necessaria molta meno forza e nessuna vibrazione o rumore è trasmesso attraverso questi criteri. Attraverso una presa elettrica l’impianto è molto semplice e non necessita di modifiche. E’ facile installare e pianificare postazioni multiple fino a 8 stazioni di controllo.

Il sistema EDC utilizza l’ autodiagnosi memorizzata per velocizzare, rendere più semplice il servizio, riparazione e manutenzione. Informazioni tecniche di vitale importanza sono conservate per ottimizzare l’installazione e la prestazione.  


I vantaggi dell’EDC:

Aumento del comfort a bordo

  • Migliore risposta del motore
  • Minimo più basso e stabile
  • Leve di controllo che operano in modo più preciso e richiedono meno forza
  • Nessuna vibrazione del motore trasmessa attraverso i cavi di controllo
  • Compensazione dell’alta temperatura del carburante per evitare perdita di potenza  

Mantenimento dell’efficienza e della durata

  • Strumenti di auto-diagnosi
  • Meno spostamenti da fare nel sistema di comando

Installazione facile

  • Prese elettriche dei connettori invece di cablaggi convenzionali
  • Nessun controllo o modifica di cablaggio necessario
  • Installazioni multiple, fino ad otto stazioni di comando, facili da pianificare ed installare
  • Migliorie all’ambiente
  • Meno emissione di fumi e gas di scarico nocive
  • Eliminazione dell’eccesso di carburante emesso durante l’accensione