/SiteCollectionImages/VPC/History/566x228/2008_566x228.jpg

2008

Più potenza per l’IPS Volvo Penta

Nel 2008 si accentua il successo dell’IPS Volvo Penta con la nuova produzione di due modelli più potenti. Novità anche per la generazione di motori più piccoli per le imbarcazioni da diporto e per la prima volta sono disponibili motori a benzina con convertitore catalitico. Il propulsore elettronico diesel diventa più popolare nella marina commerciale, offrendo benefici ambientali. Viene presentato un nuovo motore anche nella linea industriale, che rispetta le più limitate regolamentazioni sulle emissioni.

Il sistema Volvo penta IPS si amplia aggiungendo due classi di potenza: IPS900 e IPS800.

Il nuovo gruppo sarà montato su barche sopra i 100 piedi offrendo caratteristiche mai viste prima, sulla salvaguardia dell’ambiente, manovrabilità, comfort e prestazioni adatte a questo tipo di imbarcazione.

Motori di maggiore cilindrata e potenza e più del doppio della coppia, richiedono molto alle trasmissioni. Volvo Penta per ciò ha sviluppato grande e considerevole potenza trasmissioni IPS e un a nuova serie di eliche per IPS800 e IPS900.

L’unità di trasmissione più grande fornisce tutti i vantaggi e caratteristiche che fanno il successo del sistema IPS.

Il motore per la nuova classe di potenza è un D11 da 11 litri con 700hp o 600hp.

Il sistema IPS normalmente è disponibile in doppia installazione, ma nel’intento di offrire questo sistema ad imbarcazioni più grandi, l’IPS è disponibile anche in tripla installazione e quadrupla. L’installazione quadrupla del Volvo Penta IPS900 genera l’equivalente di 3600 cavalli di potenza.

L’introduzione del primo motore benzina per imbarcazioni da diporto con convertitore catalitico.

Rispetto le normative sulla regolamentazione dei motori a benzina nel mondo, il motore benzina Volvo Penta emette basse emissioni e soddisfa le richieste più esigenti del ”California CARB 4 star requirements”. Le emissioni generate dal nuovo motore benzina con convertitore catalitico sono molto basse. Il convertitore catalitico è totalmente integrato nel sistema di scarico in alluminio.  

Il programma motori entrofuoribordo catalizzato consiste in un motore 4 cilindri e 150hp, due blocchi motore V8 piccoli che sviluppano rispettivamente 270hp e 300hp,   e un 400hp modulo motore V8 più grande.

Nuove versioni di D1 e D2, i più piccoli motori diesel del programma.

La più grande novità che riguarda l’ambiente. In particolare le emissioni sono state ridotte del 50%. Il motore soddisfa le imminenti regolamentazioni ambientali USA. Sei modelli di D1 e D2 Volvo Penta, disponibili in una gamma estesa che va da 12hp a 75hp.


Maggiori benefici ambientali con la potenza diesel elettrica in mare.

Con il motore 16 litri Volvo Penta , le emissioni che insidiano l’ambiente sono notevolmente ridotte rispetto quelle rilasciate dalle barche diesel abituali.

La comune imbarcazione con propulsione diesel è collegata meccanicamente con l’elica per mezzo dell’invertitore e trasmissione in linea d’asse. L’unico modo per incidere sulla velocità della barca sono i giri del motore e quindi delle eliche. Con la propulsione diesel elettrica, la barca ha un numero (spesso da quattro a sei) di più piccoli motori diesel collegati ad un generatore . L’elettricità prodotta viene trasferita ad uno o due unità propulsive posizionate sotto la carena.

In questo modo, la velocità può essere controllata attraverso il motore elettrico nell’unità di propulsione e può variare il numero dei motori diesel in moto.

Unita alle maggiori variazioni di portata e velocità della barca, il diesel elettrico economizza il consumo di carburante e nel contempo riduce notevolmente le emissioni. Queste due aree diventano sempre più importanti per le compagnie di spedizioni nel mondo. Invece di rifornire le navi di olio contenente solfuro, i motori nel moderno sistema diesel elettrico funzionano con lo stesso tipo di carburante diesel usato , per esempio, nei mezzi da carico pesante tipo camion. 

Ecologicamente le emissioni dannose di zolfo sono ridotte ad una frazione.

 

TAD1650ve: Il motore più potente Volvo Penta per off-road e applicazioni stazionarie

Il TAD1650VE produce 400 kW a 1800 giri con una erogazione di coppia praticamente costante di 2500 Nm (Newton metri) nella gamma 950-1500 giri e con un picco di 2550 Nm a 1400 giri.

Il motore combina potenza e coppia con emissioni di scarico che si adattano con le più severe regolamentazioni mondiali EPA/CARB Tier 3 e EU Stage 3.

La qualità del carburante può avere effetti nocivi su motori certificati contro le emissioni di scarico. Il TAD1650VE è costruito seguendo una specifica mondiale ed è progettato per funzionare usando qualsiasi qualità di carburante disponibile.